CO2 Onlus: La storia

THE CO2 ONLUS

Il nome dell’associazione sottolinea le opportunità che nascono dalle crisi. The Co2 Crisis Opportunity nasce con l’intento di rendere protagonista il mondo non profit sotterraneo, meno visibile perché di piccole e medie dimensioni e di inferiore potere comunicativo.

The CO2 si occupa da 10 anni di dare voce, attraverso laboratori di formazioni multimediali, ai ragazzi che vivono esperienze di emarginazione, dalle favelas brasiliane ai campi profughi libanesi. Oggi opera nelle periferie delle nostre città e nelle carceri minorili.

Ha base a Roma ma ha attivato progetti in Italia in Campania, in Abruzzo, nel Lazio, in Lombardia e in Sicilia, dove promuove progetti di cooperazione sociale e laboratori audio-video.
All’estero Co2 opera in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri in Libano e Bielorussia e con la cooperazione decentrata in Brasile, e con l’Arci a Cuba.

Dal 2015 segue in particolare il progetto “Il palcoscenico della legalità”, un progetto innovativo che al tempo stesso rappresenta un percorso formativo, uno spettacolo itinerante, una sinergia tra teatri, istituti penitenziari minorili, scuole e società civile; un progetto nazionale dove la cultura (il teatro) diventa strumento di educazione alla legalità che per la prima volta coinvolge le maggiori associazioni ed istituzioni impegnate nell’antimafia in Italia, nel recupero della memoria delle vittime innocenti e nel sostegno delle associazioni che lavorano per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

I soci fondatori sono:

Rachele Bonani, Daniele Ciccaglioni, Giovanna Corsetti, Giulia Minoli, Simon Ever Haggiag e Sara Tardelli.