Progetto: Memory Hunters I / L’Aquila 2010

L'Aquila | DocumentarioMemory Hunters I (2010)

Dieci studenti dell’Accademia dell’Immagine hanno prodotto nell’ambito del progetto “Memory HuntersUn anno dopo” documentario della durata di 25 min.

Regia:  Danilo Barozzi, Carlo Liberatore, Fabio Ciotti, Sebastiano Cantalupo, Marco Castellani, Antonio Iacobone, Cosimo Gabriele Scarano, Antonio Moscaggiatura, Alessandro Venuto, Stefano Ianni, Antonella

Supervisione alla regia: Gianfranco Rosi, Stephen Natanson

Supervisione al montaggio: Jacopo Quadri

Musica di: Fabio Massimo Capogrosso, Claudia Rinaldi, studenti Conservatorio “A. Casella”

6 aprile 2010

Sembra un giorno qualunque, ma è quello del primo anniversario del terremoto che il 6 aprile 2009 ha colpito la città de L’Aquila e i suoi dintorni.

Un anno dopo è la prima tappa del progetto memory hunters (cacciatori di memoria) che si propone di seguire negli anni la ricostruzione de L’Aquila e della sua identità. I giovani cineasti scelgono le immagini giuste per recuperare la memoria della vita precedente della città e dei suoi abitanti attraverso testimonianze, silenzi e sguardi di una quotidianità sospesa e inesplorata. Sono tante piccole storie di giovani e vecchi, individui e famiglie, microanalisi di come la vita comunitaria prova a ricomporsi. Un anno dopo è il risultato di un laboratorio realizzato dall’Accademia dell’Immagine con il sostegno del Centro Sperimentale di Cinematografia in collaborazione con il Conservatorio de L’Aquila A. Casella e Agorà S.r.l.. La colonna sonora inedita, contenuta nel documentario, è stata realizzata dagli studenti del Conservatorio A. Casella, partner del progetto interdisciplinare.

Una grande passione per il cinema unisce questi ragazzi provenienti da tutta Italia, che, con grande determinazione, sono rimasti a L’Aquila scegliendo di testimoniare la trasformazione della città.

Il laboratorio è stato realizzato grazie al contributo di Fondazione Roma Terzo Settore