I Pacchi di Natale

I Pacchi di Natale

Dal 2018 attingendo alla rete di realtà con cui collaboriamo da tempo, abbiamo composto un regalo solidale di alta qualità e valore, usando tutte le nostre competenze.

In questi anni questa nostra proposta è cresciuta, diventando la scelta per un regalo diverso per alcune realtà aziendali e privati.

Il 2020 è stato un anno di svolta. E’ nata la collaborazione con Gioosto, la piattaforma di vendita online di prodotti etici e sostenibili gestita da NeXt Social Commerce, due grandi aziende e 75 privati hanno scelto i nostri pacchi come dono. Abbiamo selezionato un totale di 18 realtà produttive italiane dell’economia sociale e “venduto” 200 pacchi totali.

Nel 2019 hanno scelto il Pacco di Natale una azienda e 10 privati per un totale di 150 pacchi venduti e 9 realtà produttive.

Nel 2018 siamo partiti con una azienda per un totale di 50 pacchi e 6 realtà produttive coinvolte.

I Pacchi di Natale rappresentano il nostro supporto per la costruzione di un regalo che abbia un valore non solo qualitativo, ma anche morale, di impegno e partecipazione sociale.

Negli anni abbiamo coinvolto decine di aziende e cooperative sociali che si occupano di inserimento lavorativo, che hanno detto no alle mafie o favoriscono l’economia carceraria, perché le nostre scelte sono determinanti nella costruzione di un mondo e di una economia più equi.

Di seguito alcune delle realtà produttive selezionate negli anni:

MALEFATTE un marchio RIO TERA’ DEI PENSIERI, Venezia
La cooperativa si occupa di inserimento lavorativo di detenute in esecuzione penale del carcere della Giudecca, mediante laboratori di riciclo e cosmesi naturale.

CAMBALACHE – BEEMYJOB, Alessandria
Un progetto di apicoltura e agricoltura urbana e sociale che vede protagonisti principali i rifugiati e richiedenti asilo.

COOPERATIVA SOCIALE VALLE DEL MARRO, Polistena
La cooperativa sociale si occupa di produzioni sui terreni agricoli confiscati all’ndrangheta nella Piana di Gioia Tauro.

COOPERATIVA (R)ESISTENZA, Scampia
La cooperativa produce un vino “Falanghina” su un bene confiscato alla camorra in Campania.

CASA INTERNAZIONALE DELLA DONNA, Roma
Luogo unico di erogazione di servizi socio assistenziali e di politica delle donne.

CONSORZIO SALE DELLA TERRA, Benevento
Il consorzio ha l’obiettivo di difendere la terra ed a promuovere la coesione sociale, includendo nel mondo del lavoro persone fragili e recuperando territori a rischio di marginalità e abbandono.

COTTI IN FRAGRANZA, Palermo
Forno allestito all’interno del Carcere minorile Malaspina di Palermo che impiega minori detenuti, parte della rete dell’Economia Carceraria.

PASTICCERIA SCIMECA, Palermo
Azienda siciliana vittima di aggressione mafiosa e parte della rete di AddioPizzo.

COOPERATIVA SOCIALE E.V.A., Casal di Principe
Mascherine contro la violenza, le mafie e il Covid19. Un progetto che tiene insieme i percorsi di autonomia delle donne in uscita dalla violenza, il riutilizzo dei beni confiscati e il contenimento del contagio.

GRUPPO COOPERATIVA GOEL, Gioiosa Ionica
Il gruppo cooperativo si occupa di produzioni biologiche e di mettere insieme aziende che hanno detto no all’ndrangheta.

Se i nostri Pacchi vi sono piaciuti i prodotti e volete comprarli e ricomprarli potete acquistarli comodamente su www.gioosto.it